Samantha - Francesco Guccini

Da WikiTesti.
Share/Save/Bookmark

Cerca la Canzone per anno: 1900-2000 1950 1951 1952 1953 1954 1955 1956 1957 1958 1959 1960 1961 1962 1963 1964 1965 1966 1967 1968 1969 1970 1971 1972 1973 1974 1975 1976 1977 1978 1979 1980 1981 1982 1983 1984 1985 1986 1987 1988 1989 1990 1991 1992 1993 1994 1995 1996 1997 1998 1999 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011

Cerca Per Titolo: A B C D E F G H I L M N O P Q R S T U V Z W Y

Cerca Per Artisti: A B C D E F G H I L M N O P Q R S T U V Z W Y

Colonna Sonora

È la colonna sonora dei seguenti film:


Album

È contenuto nei seguenti album:

1994 Parnassius Guccinii

WikiTesti è un progetto gratutito, tutti possono collaborare inserendo testi, spartiti e video. Perché non collabori con noi?

Testo Della Canzone

Samantha - Francesco Guccini di Francesco Guccini

Samantha scende le scale di un policentro attrezzato comunale,
trentanni e poi l' appartamento sarà suo, o meglio,
dei suoi genitori che ogni mese devono strappare il mutuo da uno stipendio da fame,
ma Milano è tanto grande da impazzire
e il sole incerto becca di sguincio, in questa domenica d' aprile,
ogni pietra, ogni portone ed ogni altro ammennicolo urbanistico,
ma Samantha saltella, non sa d' avere lunghe gambe da cervo
e il seno, come si dice, in fiore, teso, sopra a un corpo ancora acerbo
e Samantha, Samantha ancora non sa d' avere un destino da modella
e corre allegra lungo i graffiti osceni delle scale quasi donna, quasi bella.

E fuori: Milano muore di malinconia, di sole che tramonta là in periferia,
di auto del ritorno, famiglie, freni e gas di scarico.
Lontano il centro è quasi un altro mondo, San Siro un urlo che non cogli a fondo,
ti taglia un senso vago di infinito panico.
Spunta un gasometro dietro a muri neri, oziosi vagolano i tuoi pensieri
e in aria il cielo è un qualche cosa viola carico...

Andrea è giù nel cortile, jeans regolari e faccia da vinile,
giacca a vento come dio comanda e legata al polso la bandana, un piede contro al muro e lì
l' aspetta perchè vuol parlarle, niente, forse d' amore, ma non sa che dire,
con le parole quasi lombarde che non sanno uscire
e si accende rabbioso una Marlboro di alibi
e si guardano di sbieco, appena un cenno istintivo di saluto,
ma a Samantha batte il cuore da morire mentre Andrea rimane muto;
e lei ritornerà con le MS per suo padre steso davanti a qualche canale
e lui mediterà al bar dietro a una birra che la vita può far male...

E Milano sembra che sia li a abbracciarsi quei due che non sapranno più parlarsi,
solo sfiorarsi in un momento vago e via.
Samantha presto cambierà quartiere per un destino che non sa vedere,
e Andrea diventerà padrone d' una pizzeria.
Ed io, burattinaio di parole, perchè mi perdo dietro a un primo sole,
perchè mi prende questa assurda nostalgia?

Sanremo 2014
  1. Ora Renzo Rubino
  2. Pedala Frankie Hi Nrg
  3. Per sempre e poi basta Renzo Rubino
  4. Prima di andare via Riccardo Sinigallia
  5. Quando balliamo Antonella Ruggiero
  6. Sing in the rain Ron
  7. Tanto ci sei Raphael Gualazzi
  8. Ti porto a cena con me Giusy Ferreri
  9. Un abbraccio unico Ron
  10. Un bacio crudele Giuliano Palma
  11. Un uomo è un albero Noemi
  12. Un uomo è vivo Frankie Hi Nrg
  13. Una rigenerazione Riccardo Sinigallia
  14. Vivendo adesso Francesco Renga

Sanremo 2014

  1. A un isolato da te Francesco Renga
  2. Bagnati dal sole Noemi
  3. Controvento Arisa
  4. Così lontano Giuliano Palma
  5. Da lontano Antonella Ruggiero
  6. Il cielo è vuoto Cristiano De Andrè
  7. In questa città Francesco Sarcina
  8. Invisibili Cristiano De Andrè
  9. L'amore possiede il bene Giusy Ferreri
  10. L'Italia vista dal bar Perturbazione
  11. l'unica Perturbazione
  12. Lentamente Arisa
  13. Liberi o no Raphael Gualazzi e Bloody Beetroots
  14. Nel tuo sorriso Francesco Sarcina

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell'autore. WikiTesti è un'enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

In queste pagine troverai Testi e Accordi delle varie Canzoni e dei loro Album, oltre a Video, Midi e Karaoke.

Accordi

   
Mim Do
 Mim		   Do
Samantha scende le scale 
	 Sol
di un policentro attrezzato comunale,
     Re
trent? anni e poi l'appartamento sarà suo, o meglio,
    Do			    Si
dei suoi genitori che ogni mese devono 
   	   Mim
strappare il mutuo 
		   Do
da uno stipendio da fame
    Sol
ma Milano è tanto grande da impazzire
           Re
e il sole incerto becca di sguincio, in questa domenica d'aprile,
     Do			    Si
ogni pietra, ogni portone ed ogni altro 
		Sol
ammennicolo urbanistico ma Samantha saltella,
       Re
non sa d'avere lunghe gambe da cervo
    Mim				   Do
e il seno, come si dice, in fiore, teso, 
	 Sol             Re      Si
sopra a un corpo ancora acerbo
    Mim
e Samantha, Samantha ancora
	  Re
non sa d'avere un destino da modella
	Do
e corre allegra lungo i graffiti osceni delle scale
      Sol         Si
quasi donna, quasi bella. 
	   Mim
E fuori: Milano muore di malinconia,
    Sol
di sole che tramonta lì in periferia,
  Lam
di auto del ritorno, famiglie, freni e gas 
   Mim    Si7
di scarico.
   Mim
Lontano il centro è quasi un altro mondo,
    Sol
San Siro un urlo che non cogli a fondo,
   Lam			      6    Si4     7
ti taglia un senso vago di infinito panico.
    Sol
Spunta un gasometro dietro a muri neri,
      Lam
oziosi vagolano i tuoi pensieri
  Fa#7	
e in aria il cielo è un qualche cosa viola 
Si4     7 Mi Do Sol
carico.
  Mim	            Do
Andrea è giù nel cortile,
	  Sol
jeans regolari e faccia da vinile,
      Re
giacca a vento come dio comanda e legata al polso
   Do			      Si
la bandana, un piede contro al muro e lì 
  Mim
l'aspetta perchè vuol parlare, 
Do		Sol
niente, forse d'amore ma non sa che dire,
	Re
con le parole quasi lombarde che non sanno uscire
       Do		    Si      Sol
e si accende rabbioso una Marlboro di alibi
e si guardano di sbieco,
	  Re
appena un cenno istintivo di saluto
     Mim			   Do
ma a Samantha batte il cuore da morire
	 Sol          Re    Si
mentre Andrea rimane muto;
      Mim
e lei ritornerà con le MS
	Re
per suo padre steso davanti a qualche canale
  Do
e lui mediterà al bar dietro a una birra 
       Sol          Si
che la vita puù far male.
   Mim
E Milano sembra che stia li a abbracciarsi
    Sol
quei due che non sapranno più parlarsi,
         Lam			     Mim Si7
solo sfiorarsi in un momento vago e via.
  Mim
Samantha presto cambierà quartiere
   Sol
per un destino che non sa vedere, 
 Lam                         6      Si4  7
Andrea diventerà padrone di una pizzeria.
   Sol
Ed io, burattinaio di parole,
     Lam
perchè mi perdo dietro a un primo sole,
	  Mim            Si7          Do
perchè mi prende questa assurda nostalgia ?
Mim Do Mim
Discografie complete di accordi

Pagine più viste